Lo struccante bifasico è  una delle più famose tra gli struccanti in commercio: vediamo insieme le sue caratteristiche ed il suo utilizzo.

Ci sono diverse tipologie di prodotti per rimuovere il make-up, ma questa è quella che accomuna un po’ tutti i gusti. Come risulta intuibile dal nome, lo struccante bifasico è  una soluzione caratterizzata componente acquosa ed una oleosa, una doppia texture in un unico prodotto.

Le due componenti sono incompatibili chimicamente e proprio per questo risultano ben divise e di due colori differenti: la parte oleosa ha il compito di sciogliere il trucco, mentre quella acquosa rinfresca e purifica a fondo il viso.

Agitando bene lo struccante possiamo sfruttare entrambe le azioni e rimuovere ogni traccia di make-up.

Per chi è indicato?

Rispetto ad altri prodotti in questo caso si può dire che il bifasico vada bene per tutti i tipi di pelle. In generale mi sento di consigliarlo a chi predilige trucchi più intensi e si focalizza particolarmente sugli occhi e le labbra.

Per il resto del viso invece, ritengo più adatti altri struccanti, come l’acqua micellare ed il latte detergente. Si tratta di un prodotto apprezzato anche dalle pelli più delicate, proprio perché l’olio ha un’ottima azione struccante, così da non dover sfregare eccessivamente arrossando la zona perioculare.

Struccante bifasico fatto in casa

La formulazione bifasica può essere facilmente riprodotta a casa, con pochi ingredienti!

Oggi vi lascio una semplice ricetta, con delle varianti in base al tipo di olio vegetale che avete a disposizione.

Ricordatevi che si tratta di una formula a base di acqua e per questo motivo è necessario il conservante (io utilizzo il Cosgard), l’omissione di questo ingrediente comprometterà il suo utilizzo dopo qualche giorno.

 

 

INGREDIENTI:

•Acqua distillata 67,9 g

•Olio di macadamia 23 g

•Glicerina 4 g

•Detergente intimo delicato 4,5 g

•Conservante 0,6 g

PROCEDIMENTO:

In un contenitore inserire l’acqua distillata, il detergente intimo e la glicerina. Dopo aver mescolato inserire l’olio di macadamia e per terminare il conservante.

SOSTITUZIONI:

Nel caso in cui non abbiate l’olio di macadamia potete optare per l’olio di riso, o per un altro olio vegetale che sia medio-leggero. Il detergente intimo delicato può essere scelto in base a quello che utilizzate normalmente; ho deciso di inserirlo nella formula perché al suo interno sono già presenti dei tensioattivi, così da non complicare la ricetta e riprodurla con più facilità.

Per chi invece preferisce acquistare uno struccante bifasico qui di seguito vi lascio i link dei miei preferiti:

https://www.ecco-verde.it/biofficina-toscana/latte-tonico-bifasico

https://www.ecco-verde.it/gyada-cosmetics/renaissance-struccante-bifasico-viso-occhi-labbra

Stay Tuned on deannabeauty

Follow us on Instagram @deannabeautyofficial

 

 

Beatrice Ambra & Greta Francesconi – Team Deanna

2+