Come l’industria cosmetica si sta vestendo di Green: gli sviluppi in chiave eco-friendly nelle formulazioni e nel packaging.

In un momento storico in cui il tema della salvaguardia dell’ambiente influenza gli equilibri, sociali, economici e geopolitici, l’industria cosmetica è inevitabilmente è chiamata ad affrontare una svolta in chiave sostenibile. il Polo della Cosmesi, quale rappresentante del comparto, ha dato voce a questa esigenza trasformando l’Innovation Day, l’annuale appuntamento con i protagonisti dell’industria, nel Green Innovation Day.

La sostenibilità è uno dei nodi nevralgici a cui sono chiamati a rispondere in egual misura i produttori di materie prime, il mondo della ricerca e le aziende di confezionamento. Anche nel mondo del packaging, infatti, è crescente l’attenzione verso soluzioni funzionali, innovative, gradevoli e, il più possibile, sostenibili. Link allo Speech

Luigi De Nardo Professor in Materials Science and Technology at Politecnico di Milano

Un processo lungo e molto complesso che vede i produttori di materie prime impegnati su più fronti.
Il tema della riduzione degli sprechi, del riutilizzo dei materiali e del riciclo sono il perno della sostenibilità che anche in ambito cosmetico deve svilupparsi con sforzi ormai inevitabili.

Unire prodotti Green e performance alla soddisfazione del consumatore: una sfida ambiziosa e possibile a cui numerose aziende stanno lavorando, conseguendo ottimi risultati.

Pioniera nelle tendenze moda e nell’innovazione, KIKO ha portato un esempio di successo in chiave eco-friendly: la collezione Green Me, dove formulazioni green si uniscono ad un pack in PLA. Focus anche su espositori modulari. Il brand ha sottolineato il suo forte impegno verso la cultura della sostenibilità e ha anticipato un nuovo progetto di second life.

La chiave per la sostenibilità è racchiusa anche nel design e nella progettualità del prodotto di make-up, che dev’essere pensato per essere totalmente, o il più possibile, riciclabile”.

Giuliano Rossi, Packaging Engineer Manager di KIKO Italia
[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=NYRMSaZ0v1c[/embedyt]

Forte l’impegno verso la sostenibilità anche da parte di L’Oréal che, dal 2014, ha avviato un programma dedicato allo sviluppo, al design e alla comunicazione Green.

L’importanza di una politica di sostenibilità lungo l’intera catena del valore testimonia il nostro l’impegno verso un approccio sostenibile a 360°. Le regole base della sostenibilità (Riutilizzare, Ridurre, Riciclare) per L’Oréal sono 4R, perché alle prime tre si aggiunge l’etica del rispetto. Rispetto per la natura e la biodiversità e rispetto per il consumatore.

Carmen Carulli Purchasing Director L’Oreal Italia
Progetto di riciclo del materiale di scarto per produrre carta nobilitata per il packaging di Lancome

Quali saranno i prossimi trend del mercato?

Le macrotendenze nei prossimi anni saranno: Activism – Happy Eco – Anti-Anxiety e relativamente al beauty il focus saranno gli OCCHI (Focus EYES).

Michele Superchi Global Performance Executive Beautysteams

I grandi TARGET di riferimento

  • Target over 35 detto EMPATECH, caratterizzato da colori caldi, naturali con particolare attenzione ad ingredienti e sostenibilità

  • Target 16-30 detto YABADABADOOOO!, caratterizzato da colori superglow, fantasie animal, ispirati da un mondo autentico e indipendente e con un approccio senza compromessi tra valori individuali e quanto promosso dal brand.

Molto si sta facendo in ambito sostenibilità, il percorso sarà lungo ma eventi come l’Innovation day sanno essere di stimolo, l’approccio Green oggi ispira e coinvolge gli interessati al settore.

Per maggiori approfondimenti sulle tipologie di packaging vi rimandiamo al nostro articolo interamente dedicato alle tipologie di materiali ecosostenibili.

Alla prossima puntata con il Team Deanna, STAY TUNED

Team Deanna

4+