Menù tipo, consigli e trucchi per una pancia piatta e priva di gonfiore.

Penso che tra le frasi più googlate nella  storia di internet ci sia proprio ‘come avere una pancia piatta’, ‘cibi per una pancia piatta’. Insomma, a meno che non siate ci quelle persone immuni a gonfiori e grasso addominale, tutti si son posti la domanda di come sia possibile risolvere il problema. Vediamo assieme quali sono gli alimenti e abitudini da prediligere, quelli da limitare, le false credenze e gli errori da non commettere.

 

COSA FARE:

In primis è necessario capire e distinguere un addome ricoperto da uno strato di adipe o realmente gonfio.

Bisogna adottare una dieta il più possibile varia, equilibrata e personalizzata, tenendo presente che non tutti reagiamo allo stesso modo quando introduciamo determinati cibi nella nostra alimentazione.

Se la pancia è ricoperta da uno strato di adipe, dovete diminuire l’introito calorico in modo saggio, facendovi seguire da un nutrizionista e possibilmente affiancando la dieta all’attività fisica.

Per il semplice gonfiore addominale, che può affliggere anche chi possiede il cosiddetto ‘six pack’, iniziate a :

  1. masticare più lentamente
  2. capire se soffrite di una qualsiasi intolleranza alimentare
  3. riposarsi, dormire e ascoltare i segnali di stanchezza del corpo
  4. idratarsi a dovere con acqua (oligominerale con poco sodio preferibilmente) o tisane digestive e infusi sgonfianti
  5. capire se il gonfiore è dovuto ad un eccesso di fibre (verdura o frutta)
  6. capire se il gonfiore è dovuto ad un alimento che non mangiamo spesso o che abbiamo iniziato a reintrodurre da poco (capita spesso dopo diete molto restrittive e prolungate nel tempo)
  7. stare attenti al carico glicemico del pasto e alle impennate di insulina
  8. controllate le combinazioni alimentari e prediligete in un piatto combinazioni digeribili (pesce, verdura, cereali, avocado, per es. senza mischiare pesce con formaggio e via dicendo)

COSA NON FARE:

-Consumare Chewing-gum quotidianamente

-Bere bibite gassate e con troppi zuccheri

-Evitare gli attacchi di fame nervosa che portano ad abbuffate

-Bere alcolici e fumare

-Evitare o limitare l’uso dei dolcificanti artificiali (ad esempio lo xilitolo) e cibi aromatizzati, che aumentano inoltre il senso di fame.

-No agli eccessi di fibre. Frutta e verdura sono importantissimi ma senza esagerare, il beneficio diventa controproducente.

-Limitare l’uso di zuccheri, farine raffinate e lieviti.

-Evitate di acquistare un numero smisurato di integratori e pillole magiche tanto famose sul mercato e pensate a seguire questi semplici consigli, ne risparmierete soldi e guadagnerete risultati sicuri.

COSA PREDILIGERE:

-Frutta e verdura MA in giusta quantità: senza eccedere con le fibre. Alcune verdure come i finocchi, aiutano ad eliminare le tossine in eccesso, migliorano la digestione e depurano l’organismo. Così come gli asparagi, ricchi di acqua svolgono una funzione drenante sull’organismo, eliminando le scorie.

-Cereali integrali: contengono fibra, saziano a lungo e regolarizzano il buon funzionamento dell’intestino, aiutando ad eliminare gonfiore. I carboidrati complessi integrali sono un perfetti per consumare zuccheri a lento rilascio di energia, senza incorrere in impennate di insulina e per abbassare, dunque, l’indice glicemico  del pasto (limitando anche l’assorbimento di grassi).

-Fermenti lattici vivi e yogurt :Lo yogurt aiuta a riequilibrare la flora batterica intestinale, con ripercussioni positive a livello digestivo, metabolico e immunitario.

-Tisane digestive ed infusi sgonfianti: semi di finocchio, anice, menta piperita (facilita la digestione), tarassaco (buono per il fegato), liquirizia, tè verde ed infusi alle foglie di alloro.

-Proteine nobili: pesce azzurro, uova, carne bianca, formaggi magri e legumi che, se associati a cereale, formano proteine ad alto valore biologico. Se i legumi causano gonfiore eccessivo (come le lenticchie), il consiglio è quello di ridurle in purea.

A TAVOLA:

Alcuni esempi:

•Papaya

•Mela

•Pompelmo

•Kiwi

•Asparagi

•Finocchi

•Yogurt

•Zenzero

•Tarassaco

•Alloro

•Aneto

•Zafferano

•Liquirizia

•Anice

•Menta

•Cereali integrali e semintegrali

Di seguito vi consiglio un menù ideale per chi vuole curare al meglio la propria criniera e unghie, dal risveglio al dolce.

•RISVEGLIO: Spremere in un bicchiere di acqua tiepida del succo di limone

•COLAZIONE: Tè verde, porridge caldo al pompelmo, lime, menta e un uovo

•PRANZO: Riso venere con gamberetti, zucchine e olio evo

•SNACK: Yogurt magro con mandorle tritate e un kiwi

•CENA: Gallette di farro integrale con insalata di finocchi, mela, noci e ricotta magra.

•DOLCE: Budino al cacao di albumi (In un pentolino aggiungere 100 ml di albume a 50 ml di acqua e far bollire, mescolando continuamente con la frusta da cucina fino a formare una crema densa.Aggiungere cacao in polvere e dolcificare a piacere)