Tutti lo conoscono ma pochi sanno che non è solamente ‘ lo zucchero da preferire a quello raffinato’: lo zucchero di canna è un bene prezioso.

Lo zucchero di canna ha un colore scuro, con cristalli regolari, è esfoliante ed antisettico naturale in quanto ricco di acido glicolico.

Lo zucchero di canna trova diversi utilizzi sul mercato, che vanno dal settore cosmetico a quello alimentare e la polpa della pianta da cui deriva -la canna da zucchero- viene utilizzata per packaging e imballaggi per forni a microonde, frigorifero, cosmesi, essendo riciclabile, compostabile (si decompone in 6-8 settimane al massimo), biodegradabile, ottimo sostituto del polistirolo.

La polpa d è, nello specifico, il residuo di estrazione derivato dalla lavorazione per frantumazione e e spremitura della canna da zucchero ed è composto da una parte fibrosa e dalla scorza della canna.

Origini e lavorazioni

La Saccharum officinarum (termine utilizzato in botanica ) ha origini indiane ed è stata importata in europa grazie agli arabi nel 700 d.c. per poi essere coltiva soprattutto in america centrale  e meridionale.

Per ottenere lo zucchero di canna, la pianta viene tagliata, spremuta e tramite ebollizione si estrae il succo, grantuggiato, essiccato in panetti, asciugato  e mescolato fino alla frantumazione in granelli.

Non subisce raffinazione chimica, a differenza dello zucchero bianco (derivante dalla barbabietola da zucchero)

In Cosmesi

In ambito cosmetico  è ampiamente utilizzato come ingrediente di svariati prodotti di bellezza, oltre che per la preparazione ricette ‘fai-da-te’: si tratta infatti di un potente esfoliante grazie alla presenza di acido glicolico , cattura l’umidità dell’esterno e la trattiene, caratteristiche che lo rendono un perfetto antisettico, deterge ed elimina batteri.

Viene usato spesso come scrub, perché elimina le cellule superficiali del derma, consentendo una rigenerazione dei tessuti sottostanti, garantendo una pelle luminosa e liscia.

Scrub viso e corpo allo zucchero di canna, miele ed olio d’oliva:

Ingredienti:

•6 cucchiai di zucchero di canna

•1 cucchiaio di olio d’oliva

•1 cucchiaio di miele

•q.b. succo di limone

Procedimento:

Versa tutti gli ingredienti in una ciotola e mescola il tutto, aggiungendo poco alla vola il succo di limone. Il composto deve risultare omogeneo.

Applica quindi lo scrub alla pelle massaggiando con movimenti circolari  esfoliandola. Risciqua con acqua tiepida.

Consigliato massimo 1 volta a settimana.

QUI trovate un’altra ricetta con zucchero di canna e acqua di rose.

 

Struccante bifasico