“A pelle si sentono cose a cui le parole non sanno dare nome”

Alda Merini

La pelle è l’involucro in cui è racchiuso il nostro corpo, è la zona più superficiale, ciò che protegge e connette al mondo esterno. É uno degli organi più estesi del complesso umano, capace di immagazzinare acqua e nutritivi, proteggere le membrane sottostanti, provocare reazioni e sensazioni.

Mediamente un individuo, solito all’uso di cosmetici, ne applica una quantità che oscilla tra gli 1,5 e 2 chilogrammi. Questo focalizza su quanto sia importante porre la giusta attenzione nelle formulazioni che si pensa di inserire, a tutti gli effetti, nell’organismo. Il metodo che personalmente preferisco è una ricerca capillare di ogni singolo ingrediente, qualora questo non fosse possibile, di almeno quelli presenti in maggiore quantità. Purtroppo, mi rendo conto di quanto poco il metodo sia conciliabile al tempo dedicato all’acquisto di un cosmetico. Per questo motivo il redazionale sarà dedicato alla scoperta delle più affidabili certificazioni indipendenti che garantiscono il rispetto di determinati parametri nell’intera filiera di produzione.

La redazione di deanna ha selezionato alcune tra le più autorevoli certificazioni presenti sui prodotti cosmetici.

AIAB

Fondata a Torino nel 1988 rappresenta gli interessi dei produttori biologici attraverso la promozione di un modello di sviluppo sostenibile. Nel settore della cosmesi il marchio Bio Eco cosmesi Aiab, ad esempio, garantisce l’assenza di materie prime dannose, irritanti, allergizzanti e non vegetali. Esclude la sperimentazione animale, la presenza di materiali non sostenibili nel prodotto e nell’imballaggio.

CCPB

É il consorzio per il controllo dei prodotti biologici, verifica che le norme dell’agricoltura biologica vengano rispettate. Questo è un passaggio fondamentale per garantire l’affidabilità dell’intera filiera. Ceretifica anche prodotti “no food”, è importante perché rappresenta la prima certificazione italiana riconosciuta da Natrue, la più grande certificazione internazionale.

ICEA

L’ istituto per la certificazione etica e ambientale è riconosciuto a livello europeo. I controlli si svolgono sia su tutti i singoli ingredienti, che devono essere dermocompatibili e sul prodotto finito che deve essere adeguato sia per pelli sensibili e intolleranti.Le certificazioni che fornisce sono quattro: naturale e ecobio per l’Italia, mentre cosmos organic e cosmos natural per gli altri paesi dell’unione europea.

COSMOS

Come già accennato le certificazioni cosmos vengono assegnate Icea in base alla normativa europea. Perché un prodotto possa portare il marchio è obbligatorio che il 98% degli ingredienti sia di origine naturale e il 95% di quelli trasformati fisicamente deve essere di origine biologica come gli elementi processati chimicamente. Questo standard prevede anche l’approvazione degli ingredienti non biologici.

NATRUE

É la certificazione internazionale più importante. Prevede tre fasi: nella prima si deve dimostrare che tutti gli elementi siano di origine naturale e che vengano lavorati con metodi sostenibili. Nelle due fasi successive si verifica la qualità dei materiali provenienti da agricoltura biologica certificata.

DEMETER

L’associazione per  la tutela della qualità biodinamica che in Italia dal 2012 ha stabilito uno standard Demeter o Biodynamic, molto esclusivo per quanto riguarda la cosmesi.

ECOCERT

Si tratta dell’ente francese che dal 1991 certifica sia prodotti naturali che biologici. Per questo certificato è necessario che il 95% del prodotto sia costituito da prodotti naturali, il cui 95% sia di origine biologica. Nel restante 5% di prodotto inoltre non devono essere presenti profumi, coloranti e conservanti sintetici, olii minerali e altri prodotti petroliferi, glicoli sintetici, Sls, Sles, siliconi o materie prime testate su animali.

ECOLABEL

Marchio europeo di qualità biologica dal 1992. I suoi criteri riguardano aspetti importanti per la salute e la sicurezza del consumatore finale, non trascurando aspetti sia sociali che etici dell’intera filiera di produzione.