La nostra classifica delle piante che, secondo gli studi, riescono a depurare l’ambiente domestico

In uno dei nostri ultimi articoli (QUI), abbiamo messo a confronto due teorie differenti sull’effetto benefico delle piante in ambienti chiusi, come quello di casa: uno studio della NASA che risale agli anni ’80 ha dimostrato come queste ultime, grazie ad enzimi detti metilotrofi, siano in grado di neutralizzare sostanze organiche volatili (VOC) spesso presenti nell’ambiente domestico e riescano ad assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno grazie alla fotosintesi clorofilliana, mentre il secondo studio più recente smentisce il mito e afferma che l’effetto benefico è quasi nullo.

Vediamo assieme quali sembrano essere le piante in grado di depurare l’aria di casa:

1) Edera Comune (Hedera helix)

Pianta resistente che non richiede particolari cure, inibisce la formaldeide contenuta nei prodotti per la pulizia della casa. Secondo alcuni studi, l’edera iduce la diffusione di particelle inquinanti trasmesse con le feci degli animali domestici.

2) Ficus (Ficus benjamina)

Delicato, a differenza dell’edera ha bisogno di cure, abbondanti  costanti annaffiature. Non bisogno porla in un ambiente freddo ma necessita di un clima umido con una giusta esposizione solare.

Anch’essa filtra la formaldeide (presente nei tappeti e mobili), il trialoretilenen e benzene.

3) Azalea (Rhododendrom simsii)

L’ideale sarebbe posizionare la pianta in un luogo fresco e ben illuminato, in quanto vengono incrementate le sue capacità nel filtrare la formaldeide contenuta nelle schiume isolanti e nel compensato.

4) Aloe (Aloe vera)

Pianta dalle svariate proprietà benefiche, ha bisogno di luce e innaffiare moderate.

È anch’essa in grado di purificare l’aria dalla formaldeide e benzene.

5) Pothos (Scindapsus aures)

Pianta  robusta e spartana che cresce anche con scarsa luce: è perfetta quindi per esser posizionata ad esempio nei garage, dove l’aria è inquinata per via dei gas di scarico che contengono formaldeide. È in grado di rimuovere il monossido di carbonio.

6) Orchidea

Pianta delicata, elegante, che richiede luce e molte attenzioni. Pare siano in grado di assorbire lo xylene nelle nostre abitazioni.

7) Dracena (Dracena marginata)

Pianta in grado di assorbire lo xylene, toluene (circa 10 microgrammi all’ora) e formaldeide presente nell’ambiente domestico. Possono anche essere collocate all’aperto in una zona ombreggiata.

8) Filodendro (Philodendron oxycardium)

È una pianta tossica se ingerita, motivo per cui è sconsigliata nelle case con bambini piccoli e animali, ma è ottima per filtrare le sostanza inquinanti volatili come la formaldeide.

 

9) Spatifillo (Spathiphyllum Mauna Loa)

Richiede annaffiature abbondanti e regolari una volta a settimana. Filtra benzene, formaldeide, tricloroetilene, toluene, xylene.

 

10) Falangio (Chlorophytum comosum)

Facile da allevare, resistente, necessita di poche cure ed è poco soggetta a malattia. Unica ‘pecca’, necessita di molta luce. Filtra ossido di carbonio, xylene, formaldeide e benzene.

 

Greta – Team Deanna