Il vetro è uno dei materiali prediletto dalle case di cosmesi green che si impegnano per la sostenibilità pur garantendo alta qualità e lusso

Spesso tornare alle origini è una scelta saggia e può rispettare maggiormente l’ambiente: con l’unione di nuove tendenze e tecnologie, l’uso del vetro è tornato decisamente moda in quanto sostenibile, non rilascia sostanze chimiche e conserva al meglio la qualità del prodotto. Oltretutto, è un imballaggio che dona eleganza e rende esteticamente bello il cosmetico ed è inoltre riciclabile.

Le indagini

Assovetro, Associazione Nazionale degli Industriali del Vetro, è un’Associazione imprenditoriale di Categoria senza scopo di lucro aderente a Confindustria e sostiene che il nuovo trend ‘green’ e sostenibile per i prodotti di cosmetica stia diventando un vero e proprio business di oltre un miliardo di euro, non solo in italia.

“Il 77% dei consumatori considera, infatti, il vetro il miglior contenitore per la cosmetica e i profumi, sia per la sua sostenibilità (opinione espressa dal 47% degli italiani), sia perché, essendo un materiale inerte, non disperde sostanze chimiche (44%), e può dunque preservare al meglio la qualità e il profumo del contenuto (46%), e, non da ultimo, per il tocco raffinato che riesce a dare ai prodotti (21%)”, sostiene Assovetro. In Italia si è verificato un aumento del 4% nel 2018 nella produzione di flaconi in vetro, compresi quelli per la farmaceutica.

Assovetro per affermare questa tesi, si è basato su un’indagine condotta da Insites su Germania, Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.

I consumatori stanno diventando sempre più consapevoli e attenti sull’impatto ambientali dei prodotti acquistati, in Italia si parla perfino di una percentuale del 93%. Questi ultimi sono desiderosi di vedere più packaging sostenibili e in vetro sugli scaffali dei negozi, soprattutto per i prodotti di bellezza (56%) e per i profumi (53%). Secondo un 85% l’imballaggio in vetro per i prodotti di cosmesi conserva al meglio la qualità e la fragranza del contenuto, il 73% lo considera un imballaggio più sicuro rispetto ad altri e l’86% ritiene possa dare prestigio al prodotto.

Smaltimento del prodotto

Non dimentichiamoci dello smaltimento del prodotto. Fortunatamente gli italiani, secondo le indagini di Insites, sembrano informati sul tema e 7 cittadini su 10 sono a conoscenza che i vasetti di crema, bottiglie di profumo, smalto, possono essere gettati nella campana di vetro per essere riciclati, una volta consumati. Il 68% degli italiani pensa di poterli riciclare sempre e il 26% non è a conoscenza di come avvenga il corretto smaltimento.

È importante sapere che solo le fiale farmaceutiche, prodotte con un tipo di vetro particolare, vanno gettate necessariamente nell’ indifferenziata, per evitare che possano contaminare la qualità del vetro contenuto nelle campane dedicate.

Siamo venuti così a conoscenza da queste indagini che la tendenza green e la sostenibilità si stanno espandendo e soprattutto, i consumatori stanno diventando sempre più attenti e precisi, non basandosi più su concetti generali e basilari ma andando a fondo sul tema, cercando di capire quale sia la scelta migliore, il materiale più intelligente. Non solo nel mondo del food, delle tecnologie e del vestiario, ma anche nel mondo della cosmesi.

Greta-Team Deanna