Esistono degli ingredienti che possono provocare allergie, irritazioni e fastidi? Assolutamente sì, capiamo assieme quali sono.

Quando la nostra pelle è irritata ed è vittima di una reazione allergica, andiamo in crisi e immediatamente diventiamo ‘trucco – fobici’.

Niente panico, ma come sempre prevenire è meglio che curare!  Informatevi in primis, non solo per l’acquisto di un prodotto cosmetico. Più ne sapete, più riuscirete ad evitare il problema e le allergie non le vedrete nemmeno da lontano.

Vi consiglio di leggere questo articolo per maggiori approfondimenti.

Ecco i principali e più comuni ingredienti da cui stare alla larga:

1)Acidi

Gli acidi causano irritazioni cutanee, secchezza, bruciori, rossi se utilizzati troppo o in maniera scorretta.

Tra i principali: Acido salicilico, beta-idrossiacidi liposolubili ( utilizzati per il trattamento di acne e pelle grassa), retinoidi per uso topico ( che promuovono la produzione di collagene) e acido glicolico ( un alfa-idrossiacido idrosolubile contenuti in molti peeling chimici).

Come comportarsi: Se iniziate a notare reazioni allergiche a questi ingredienti  consultate un dermatologo o leggete attentamente il foglietto illustrativo dei prodotti contenenti i sopracitati ingredienti. Potreste aumentare gradualmente la frequenza delle applicazioni per individuare il livello di tolleranza della vostra pelle più facilmente. Se manifestate una reazione allergica al peeling con acido glicolico, provatene uno a base di vitamina C o un esfoliante meccanico delicato (scrub).

2) Composti dell’Alluminio

La maggior parte dei deodoranti anti-traspiranti contengono sali di Alluminio che sono spesso i responsabili del rossore sotto le ascelle o della screpolatura.

Come comportarsi: utilizzate un deodorante privo di sali di Alluminio ( ben coscienti che manterrà sempre la sua efficacia nel coprire gli odori ma avrà una minore capacità anti-traspirante) o scegliete prodotti con contenuto ridotto di sali di Alluminio.

3) Metalli

In molti prodotti per la cura personale è presente il cobalto, negli anti-traspiranti e tinte di colore castano chiaro soprattutto. Vi consigli di fare particolarmente attenzione, soprattutto se siete allergici al nickel (si trova nella bigiotteria e nella placcatura di bottoni e automatici) o ad altri metalli.

Come comportarsi: effettuate un patch-test per ogni prodotto di cosmesi che iniziate ad introdurre nella vostra beauty routine e provate un deodorante naturale.

4) Fragranze

Le fragranze sono una delle principali cause di irritazioni, non solo i profumi in senso stretto ma anche quelle contenute all’interno di formulazioni cosmetiche come creme o siero che contengono profumo per aumentare la gradevolezza del prodotto.

Esistono fragranze che hanno la funzione di rendere un prodotto inodore, mascherando gli aromi non sempre gradevoli di alcuni ingredienti contenuti nella formulazione cosmetica che potrebbero comunque causare irritazione

Come comportarsi: se le fragranze vi creano irritazione, evitate qualsiasi prodotto che contenga nella lista degli ingredienti la parola “fragranza” o “profumo” e optate per quelli naturali al 100%, che recano la dicitura “senza profumo” o ” fragrance free”

5) Solfati

Vi è capitato di soffrire di irritazione cronica ad occhi e pelle facendo la doccia? Bandite prodotti contenenti il sodio lauriletere solfato e il sodio laurilsolfato che sono utilizzati in molti prodotti per la detergenza, dagli shampoo e bagnoschiuma fino ai saponi per bambini. Oltretutto tenete presente che tendono anche a seccare molto sia i capelli che la pelle.

Come comportarsi: Evitate di utilizzare prodotti per la detergenza contenenti questi ingredienti. Sono facili da individuare perché solitamente sono indicati in cima alla lista. Prediligete shampoo più naturali e organici.

6) Emollienti

Nonostante gli emollienti siano sostanze che dovrebbero teoricamente dare sollievo alle pelli irritate, possono causare la formazione di brufoli, specialmente nei soggetti con pelle tendente all’acne. Tra gli ingredienti da evitare in caso di pelle grassa ci sono: lanolina, burro di cocco, burro di cacao, isopropil palmitato, isostearil isostearato e miristil lattato.

Come comportarsi: se siete predisposti all’acne, prediligete creme idratanti a base acquosa non comedogeniche, che aiuteranno la vostra pelle a trattenere acqua senza dilatare i pori.

7) Oli essenziali

I prodotti naturali spesso contengono oli essenziali, ma attenzione, non perchè un prodotto è naturale vuol dire che vada necessariamente bene per la vostr apelle: gli olii essenziali  possono causare reazioni allergiche, solitamente nella forma di sfoghi di colore rosso molto evidenti (rash cutanei)

Shampoo, balsami, lozioni per il corpo  e creme per il viso contengono spesso oli essenziali.

Come comportarsi: se sospettate un’allergia ad un olio essenziale, provate ad evitarlo e fate un test. A differenza delle fragranze sintetiche, gli oli essenziali vengono spesso separati dagli altri ingredienti sulla lista, per identificarli più facilmente.

 

 

Greta – Team Deanna