Botanea – Sempre più persone sono alla ricerca di un’alternativa alla tradizionale tintura per capelli, che ci ha abituato ad alti livelli di ammoniaca e ad effetti talora indesiderati: allergie cutanee, dermatiti, riduzione del capillizio… Anche la sensibilità per l’ambiente o la volontà di evitare l’introduzione nell’organismo di sostanze chimiche aggressive contribuiscono ad orientare la ricerca verso soluzioni nuove. Effettivamente le colorazioni comuni contengono sostanze potenzialmente dannose, da qui l’abitudine di vietarne l’uso in gravidanza. Già in un precedente articolo abbiamo parlato di vie naturali per coprire i capelli bianchi, oggi l’editoriale è dedicato alla scoperta della prima linea professionale per la copertura dei capelli bianchi con tempi di posa molto ridotti: Botanea di l’Oréal professionel.

Come è nato il progetto


L’Oréal azienda leader nel settore della cosmesi ha creato il trattamento professionale che rivoluzionerà il mercato delle tinture per i capelli. Giovanni Fulignoli test room manager di l’Oréal Italia, spiega che sono0 serviti più di dieci anni di ricerca per riuscire ad arrivare alla formulazione finale. La nuova colorazione si basa su tre ingredienti fondamentali che sono Henna, Cassia e Indigo. I pigmenti presenti nelle erbe vengono attivati con semplice acqua calda. Il problema nella creazione di una tintura così naturale è stato di poter garantire ad ogni raccolto gli standard ottimali di pigmento.

Le piante tintorie scelte danno la possibilità di raggiungere moltissime tonalità naturali. La base di ogni formula è l’Henna che possiede l’unico pigmento in grado di legarsi in maniera perenne alla cheratina del capello. In base alla colorazione desiderata si aggiungono cassia per i toni biondi e Indigo per quelli castani.

Come funziona

Le varie ricette create da l’Oréal consentono di raggiungere la totale copertura dei bianchi su toni che vanno dal biondo chiarissimo al castano scurissimo. Restano esclusi il nero e i toni non naturali. Il segreto di questo trattamento è stato quello di dimezzare i tempi di posa, rendendo le erbe utilizzabili nei saloni. L’accelerazione della presa del pigmento è proporzionale alla quantità di calore a cui viene sottoposto. Inoltre si raddoppia la quantità di prodotto messa sui capelli. Infatti il trattamento è costituito da due fasi principali: una prima in cui alla stesura del prodotto segue una posa di 30 minuti sotto il casco e una seconda fase speculare.

La redazione di deanna ha provato il trattamento Botanea su un castano medio ed è rimasta sbalordita dalla precisione del risultato e dalla velocità dell’intero procedimento. Questo modo nuovo rappresenta una valida alternativa alle colorazioni chimiche, riducendo l’impatto sull’ambiente e sulla persona, allontanando allergie e dermatiti, tutto nella comodità del proprio salone di fiducia.

Nicolò – deanna team