È importante seguire una beauty routine serale? assolutamente sì: come organizzarsi e perchè.

Una pelle sana, bella e pura non è sempre data dalla genetica e dalla fortuna del singolo individuo. Prendersi cura di se stessi tramite un’efficace beauty routine serale risulterà fondementale.

Se adottiamo una beauty routine serale semplice, basilare, rispettosa del nostro organismo e costante nel tempo, la nostra pelle risulterà pulita a fondo e il nostro corpo ci ringrazierà mantenendosi in salute.

Perché adottare una beauty routine serale tutta al naturale

Con l’avanzare dell’età la pelle inizia il suo decadimento lavorando in modo meno efficiente e causando diradamento, perdita di elasticità e cedimenti, mentre generalmente da giovani questi problemi vengono meno. Fattori di stress ambientale, mentale e fisico aggravano questo processo naturale, che può presentarsi precocemente se una pelle giovane non riceve adeguate cure.

Una pelle sana deve essere luminosa, idratata, liscia, elastica e con un’ottima circolazione sanguigna. Il fluido linfatico deve essere in grado di rimuovere perfettamente tutte le tossine ed aumentare l’immunità allo stress, che con la formazione di radicali liberi viene tenuto sotto grazie antiossidanti e agli squilibri ormonali.

L’umidità della pelle è data dalle ghiandole sebacee che nutrono la pelle con olio naturale, che a sua volta mantiene stabile il manto acido naturale della pelle. La pelle si rinnova quotidianamente, elimina da sè  le cellule morte che hanno concluso il loro ciclo dando spazio a quelle nuove. Ogni cellula del corpo lavora in modo sinergico e programmato senza aver bisogno di stimoli ed input esterni.

Errori di routine e rimedi

Questo stato di benessere e di equilibro può tuttavia essere danneggiato da cattive abitudini e gesti. Ecco i consigli per ovviare ad azioni incorrette :

  1. Imparate a gestire lo stress: sembra una banalità ma lo tensione riduce l’apporto di sangue, crea radicali liberi e deprime il sistema immunitario
  2. Cercate di restare idratati: l’acqua costituisce gran parte del nostro corpo ed è fondamentale per migliorare la barriera protettiva e la resistenza alle aggressioni ambientali della pelle.
  3. Mangiate sano: l’alimentazione gioca un ruolo chiave nel benessere sia interno che esterno del nostro organismo
  4. Evitate di fumare: il fumo, come droghe e alcool, causano dei danni irreversibili alla pelle, compromettendone le capacità di riparazione e ringiovamento.
  5. Proteggetevi dal sole: è bella l’abbronzatura ma sappiate che i raggi solari sono aggressivi, provocano invecchiamento precoce alla pelle e insorgenza di rughe e tumori.
  6. Attività fisica sì ma con il giusto riposo: lo sport è essenziale per un buon funzionamento del nostro organismo, sia a livello mentale che fisico. L’attività fisica aumenta la circolazione sanguigna fornendo nutrimento alle cellule della pelle e aiuta l’espulsione delle tossine. Il sonno rigenera l’organismo, rivitalizza e promuove il rinnovo e ricostituzione del tessuto cellulare
  7. utilizzate prodotti naturali per la cura del corpo: i cosmetici eco-bio sono privi di sostanze chimiche dannose e contribuiscono a maniere la pelle in ottima salute.

 

Green Beauty Routine

1)Detersione: per rimuovere il sebo in eccesso e lo sporco utilizzate un detergente delicatissimo per lavare la pelle, prestando attenzione alla la zona del viso e collo che sono le parti più fragili e reattive alle aggressioni. Qualunque tipo di detergente deve essere SEMPRE risciacquato. Per quanto riguarda il massaggio, eseguite su viso e corpo un movimento che va verso l’alto e verso l’esterno (effetto lifting). Per la sensibilissima zona del contorno occhi, i movimenti devono partire dall’angolo interno per andare verso l’esterno per poi finire verso il basso. Asciugarsi sempre tamponando e mai sfregando. 

2)Tonificazione (non indispensabile): sul viso, applicare qualunque soluzione acquosa (termale, floreale…) per ristringere i pori ed eliminare eventuali residui di detergente nel caso non si fosse effettuato il suo risciacquo con acqua. La si può nebulizzare direttamente sulla pelle oppure applicare mediante un dischetto di cotone imbevuto.

3)Idratazione: per mantenere l’umidità della pelle è necessario applicare creme idratanti, lozioni, burri o oli che siano umettanti, per conservarne l’umidità già presente devono essere emollienti e lubrificanti per depositare un sottile strato lipidico protettivo sulla parte esterna della pelle. La giusta traspirazione della pelle è fondamentale: evitate cosmetici con formulazioni grasse e pesanti. Potete applicare creme e altri cosmetici sulla pelle leggermente bagnata per bloccarne l’umidità in modo supplementare. Riguardo al massaggio, usare le dita delle mani per stendere i prodotti sul viso verso l’alto e l’esterno, solo per il collo massaggiare verso il basso, mentre per il contorno occhi picchiettarli delicatamente solo con il dito anulare, che è quello con la giusta pressione. Quando i prodotti sono assorbiti, picchiettare leggermente tutto il viso per stimolare la circolazione sanguigna. Per il corpo usate l’intera mano, cercando durante il massaggio di fare pressione con il palmo e non con le dita, le quali con manovre errate, potrebbero causare danni come rottura dei capillari fragili in persone predisposte, ristagni e altri disagi.

4)Esfoliazione: per un miglior turnover cellulare e prevenire l’ostruzione dei pori, applicate con moderazione e non frequentemente esfolianti per rimuovere gli strati superficiali di cellule morte ed impurità resistenti. Una o massimo due esfoliazioni mensili e non settimanali, sono ottimali per non squilibrare la pelle ed il suo ph.

5)Protezione: Per una protezione totale è necessario proteggersi dal sole usando un idratante con minimo SPF 15, che riesca a bloccare i raggi UVA e UVB e contenente fattori solari fisici (preferibilmente ossido di zinco micronizzato), anti’invecchiamento precoce della pelle e insorgenza di rughe oltre che di tumori della pelle. 

Tuttavia, un’esposizione al sole modesta può essere benefica per la nostra salute, in particolare per la produzione di Vitamina D, che d’inverno si consiglia di assumere sotto forma di integrazione.

 

Per maggiori approfondimenti e consigli, vi consiglio vivamente di leggere QUI

Greta – Team Deanna