L’aromaterapia è una cura affascinante che ha benefici per il fisico e per lo spirito

Che cos’è l’aromaterapia?

L’aromaterapia è un  un ramo della fitoterapia, disciplina antica utilizzata fin dagli Egizi e successivamente da Greci e Romani, che prevede l’uso di olii essenziali distillati dalle piante per curare la nostra salute fisica e psichica. Questa cura naturale è infatti in grado di curare diversi disturbi, come raffreddore, mal di testa e perfino punture di insetto, oltre a purificare l’aria e rendere l’ambiente circostante gradevole.

Come si applica

I benefici migliori si ottengono utilizzando gli olii essenziali per via aerea, profumando quindi abiti, oggetti, stanze; per via cutanea, applicando l’olio localmente tramite massaggi; per via orale, per mezzo di collutori a base di oli essenziali (in questo caso, chiedete consiglio ad esperti)

Potete trovare gli olii essenziali nei negozi di alimenti naturali, nelle erboristerie e nelle bio profumerie.

Controindicazioni per gli olii

Gli olii essenziali sono puri al 100%, alcuni di essi molto forti e potenti e possono causare allergie ed irritazioni, rossori, prurito e perfino danni al sistema renale, effetti allucinatori, convulsioni e shock.

Se gli olii si diffondono nell’ambiente il problema non si pone, ma se vengono applicati localmente, è opportuno diluirli in altri oli veicolanti -come l’olio di mandorle dolci- o in creme neutre reperibili in erboristeria.

Acquistate sempre olii essenziali completamente puri, biologici ed estratti con il metodo della distillazione a vapore o spremitura, devono essere di qualità. State quindi alla larga da olii estratti con solventi.

Attenzioni ai bambini, soprattutto i neonati: spesso questi ultimi sono infatti intolleranti. Gli olii che fanno eccezioni sono lavanda, camomilla blu e aneto.

Come profumare la casa

Per creare un ambiente gradevole e benefico per il vostro organismo, vi basterà versare dalle 3 alle 6 gocce di olio essenziali in un pentolino contenente acqua (1/4 di litro) da far bollire.

Quando si inizia a sentire il profumo, spegnete il fornello.

In alternativa agli olii essenziali, potete far bollire in un pentolino le erbe aromatiche, come timo, salvia e rosmarino.

In commercio sono presenti diffusori per l’aromaterapia di svariati materiali, molto comodi che vi risparmieranno il processo di bollitura.

Applicazione dell’Aromaterapia nei massaggi

Come anticipato, gli olii essenziali possono essere utilizzati anche direttamente sul corpo tramite massaggi, per alleviare contratture, infiammazioni, dolori ma mai puri, abbinateli sempre ad un olio neutro o ad una crema neutra.

In linea generale: per 50 ml di crema/olio è bene utilizzare dalle 3 alle 5 gocce di olio essenziale.

Cura per le punture di insetto

Per lenire le punture di insetto: gli olii possono essere utilizzati anche puri, ma basta 1 sola goccia.

Aromaterapia nella vasca da bagno

Vi basta aggiungere 10 gocce al massimo del vostro olio essenziale nell’acqua della vasca da bagno per usufruire delle proprietà tonificanti e rilassanti.

Un’alternativa, utile quando si è sotto la doccia, è quella di applicare l’oro direttamente sulla spugna.

Collutorio casalingo

L’Aromaterapia è anche efficace per via orale. Potete aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale (come quello di limone che è un forte battericide) in un bicchiere d’acqua e creare il vostro collutorio anti infiammazioni, afte, mal di gola, gengiviti etc.

Proprietà degli oli essenziali

•Azione calmanti e antistress: Lavanda, limone, sandalo, basilico, camomilla romana

•Dolori muscolari e infiammazioni: Ylang- ylang, rosa, ginepro

•Influenza: Timo, rosmarino, menta piperita

•Punture di insetto: Lavanda

•Linfotoniche: Mirto, geranio, cipresso

•Antivirali: Maleuca, eucalipto, ginepro. Sono utili per l’apparato respiratorio, intestino, herpes

•Digestive: Cumino, finocchio, menta

•Cicatrizzanti: Rosa, geranio, malaleuca

•Antibatteriche: Cannella, finocchio, eucalipto, menta, salvia

 

Greta – Team Deanna