Consigli per l’acne – Il problema dell’acne è in costante aumento: stando ai dati riportati in un articolo del corriere.it in italia questa patologia colpisce 4 milioni di adolescenti, quasi 9 su 10, ma anche adulti, in una proporzione minore di 1 su 10. Questa malattia può avere diverse forme e cause, come riporta l’IDE (istituto dermatologico europeo). Quelle più comuni sono l’acne giovanile e tardivo, ma esistono anche l’acne infantum, che colpisce principalmente i neonati, quella indotta dall’uso di cosmetici scadenti su una pelle delicata, l’acne nodulo cistica caratterizzata da lesioni cliniche profonde e con possibili esiti cicatriziali, infine l’acne conglobata in cui le lesioni si fanno più profonde fino a mettere a rischio lo stato generale di salute del paziente.

Cos’è l’acne?

Dal punto di vista medico è un’infiammazione cronica dell’apparato pilosebaceo che può avere manifestazioni variabili come come comedoni, pustole, papule, noduli e cisti. Molti di coloro che vengono affetti da acne mostrano come fattore predisponente la seborrea. Questo disturbo è legato ad uno squilibrio della produzione sebacea, quando l’iperattività ghiandolare si associa ad un ispessimento dello strato corneo in prossimità degli sbocchi ghiandolari, può portare alla formazione del comedone, lesione iniziale caratteristica dell’acne.

Cause

Molto spesso. La causa di questa patologia può essere batterica, spiega Antonio Pietro direttore dell’istituto dermoclinico Vita Cutis di Milano, cioè quando il dotto pilosebaceo viene colonizzato dal Propionibacterium acnes e provoca una conseguente risposta immunitaria. Come detto finora l’acne non si dimostra un mero disturbo estetico, bensì come una vera e propria patologia che, come tale, pretende di essere trattata. Pertanto per comprendere meglio e la forma e le cause del proprio acne si consiglia vivamente la visita da un dermatologo specializzato che fornirà consigli su misura.

Noi della redazione di deanna abbiamo scovato alcuni consigli che potrebbero aiutare nella gestione della malattia, piccoli consigli a base di elementi naturali, che però potrebbero non essere adatti ad ogni tipo di persona, perciò consultate sempre prima il vostro medico di fiducia.

Una raccomandazione generale che ci sentiamo di fare è di evitare il più possibile il make-up, qualora questo non fosse possibile ricercate marchi bio e con attivi curativi come Coleur Caramel e Dr.Hauschka.

Detersione

Una parte fondamentale nella cura della pelle affetta da acne è la maniera in cui la pelle viene pulita. Asportare impurità e batteri può essere un’azione ostica qualora venisse fatto in maniera troppo aggressiva. Dovrebbero essere evitati tutti i tensioattivi aggressivi, sopratutto quelli di derivazione petrolchimica. Il consiglio della redazione è quello di effettuare la detersione quotidiana con il sapone di Aleppo, scegliete possibilmente quello con la percentuale di alloro maggiore. Questi svolge un’importante azione purificante e seboregolatrice.(qui per saperne di più sull’alloro e qui per il sapone di Aleppo).

Purificazione

Una pelle eccessivamente grassa o acneica ha bisogno di essere purificata non più di una volta alla settimana. Quest’azione può essere compiuta attraverso scrub fisici, chimici o maschere purificanti. Per gli scrub fisici prediligete quelli con una grana molto piccola al fine di non irritare la pelle. Il consiglio è quello di produrne uno fatto in casa unendo farina gialla, miele e gel d’aloe: frizionate delicatamente sulla pelle inumidita con acqua tiepida e sciacquate con acqua fredda. 

Per quanto riguarda gli scrub chimici chiedete sempre consiglio al dermatologo e anche in questo caso prediligete prodotti n on aggressivi, magari a base di acidi naturali come quello stearico. 

Se invece preferite depurare la vostra pelle attraverso le maschere prediligete quelle a base di Caolino. Questa particolare argilla purificherà la pelle in maniera delicata. Unitela ad un po’ d’acqua e due cucchiai di olio di neeem, fate agire sulla pelle per 30 minuti.

Trattamenti speciali

In molti ambiti della vita la natura si dimostra amica, come anche nel trattamento dell’acne. Effettuate dei lavaggi con garze imbevute di infuso di Bardana o di Viola Tricolor per lenire l’infiammazione e regolare la produzione sebacea. La sera prima di dormire create un composto con qualche cucchiaio di acqua distillata, un olio vettore come quello di germe di grano e aggiungete un cucchiaino di olio essenziale di Timo, Limone, Salvia o Bergamotto. Applicatelo sulla pelle e fate aguire fino al mattino. Un ultimo rimedio completamente naturale e in grado di regolarizzare la pelle impura consiste nel frizionare sulla pelle pulita l’interno della buccia di una banana e di farlo agire tutta la notte. 

Questi rimedi non sostituiscono in alcun modo cure farmacologiche né vi faranno guarire in una notte. Provateli se siete alla ricerca di un po’ di sollievo e solo dopo aver chiesto parere al vostro medico.

Nicolò – deanna team